NordKapp 71° 10' 21'' N

Meraviglioso

 Questo è il racconto di un viaggio meraviglioso ed affascinante, lungo, pieno di attese, mistero e fatica, ma è il mio ricordo più bello. Tanto atteso e forse arcano, perché in fondo avevo sempre voluto andare a Capo Nord.

Translate



Quattordicesimo Giorno

30 Giugno 2007

da Tromso ad Alta

 

Partiamo subito, poiché il buffet della colazione non era molto fornito.

Giro per la città. Ammiriamo la splendida cattedrale, il mercato, la biblioteca racchiusa in un edificio interamente vetrato. La montagne innevate fanno da sfondo alle vallate piene di villette colorate. Così è Tromso.

Il paesaggio composto dal binomio ghiacciaio-fiordo prosegue per decine di chilometri alla volta di Alta. Non ci si stanca mai di tanta meraviglia. Fiori ovunque. La temperatura alle dieci del mattino del 30 giugno è di 9 gradi.

Proseguendo lungo la E6, in un territorio sempre mutevole di colori e profumi, scorgiamo i norvegesi intenti in uno dei passatempi preferiti: la pesca. Moltissimi uomini e ragazzi sono intenti nella pesca del salmone, lungo le rive dei fiordi, mentre uccelli nordici spezzano il silenzio con i loro richiami.

Giunti ad Alta, con molta facilità, verso le quattro, ci interessiamo per prima cosa dell'albergo, scegliendo uno al centro, non avevamo voglia di fare le ricerche del giorno precedente! Anche se ci proponiamo un maggior risparmio per le tappe successive. Trascorriamo il resto del pomeriggio nel famoso Alta Museum dove si possono ammirare le pitture rupestri risalenti ad un periodo compreso tra 6000 e 2000 anni fa. Le incisioni sono state dichiarate patrimonio dell'umanità dall'UNESCO e raffigurano scene di caccia e di animali.

Torniamo in albergo per la cena e per un po' di intimità.

Domani è il grande giorno.

                                                                                                            

 
Free Joomla Templates