NordKapp 71° 10' 21'' N

Meraviglioso

 Questo è il racconto di un viaggio meraviglioso ed affascinante, lungo, pieno di attese, mistero e fatica, ma è il mio ricordo più bello. Tanto atteso e forse arcano, perché in fondo avevo sempre voluto andare a Capo Nord.

Translate



Settimo giorno

23 Giugno 2007

da Odda a Bergen

bergen1.jpg

 

Il nostro viaggio prosegue dunque per Bergen, attraverso una miriade di cascate e panorami mozzafiato. I fiordi sono meravigliosi, specie se ammirati dall'alto, e poggiano su lastre azzurre di mare limpide come specchi, in una quiete che sembra non conoscere il tempo.

Ci imbarchiamo a Brimnes per Bruravik in direzione di Voss. I tragitti sui traghetti saranno molto frequenti d'ora innanzi; la traversata dura all'incirca venti minuti, durante i quali è possibile ammirare il paesaggio dal ponte, anche se la leggera brezza induce ad indossare un maglione più pesante. Si fiancheggia poi il bellissimo Innrikifjorden, che ci accompagna per un lungo tratto di strada e senza troppo sforzo (almeno per oggi) raggiungiamo Bergen.

La cittadina è famosa per la sua caratteristica architettura (un pò la conoscevamo per averla già vista in una profusione di cataloghi di viaggi e crociere); una gigantesca nave da crociera ormeggiata nel porto lascia sbarcare i suoi passeggeri che si riversano, come noi, nel porticciolo turistico. Non perdiamo una visita al famoso mercato del pesce, dove moltissime bancarelle, anche gestite da italiani, vendevano il salmone e molti altri prodotti ittici norvegesi. Abbiamo calmato un pò la fame con dei panini ai gamberetti, squisiti, e con delle “croccole” di merluzzo davvero favolose. Se avessimo avuto un camper non avremmo esitato a far provviste, specie Giulio, che è un appassionato di pesce.

Proseguiamo la visita della città prima di cenare in un piccolo ristorantino. A sera inoltrata, anche se non sembrava, perchè c'era ancora molta luce, abbiamo concluso la nostra giornata con una passeggiata al Bryggen, un insieme di casette tipiche colorate, sito protetto dall'Unesco; in giro molti giovani sulle barche, anche qui, come ad Oslo, trasformate in allegri luoghi di ritrovo. Per l'indomani ci ripromettiamo di fare un giro sulla funivia (Floibanen) a 320 metri di altezza sulla città per ammirarne il Fiordo.

E' mezzanotte. La luce è ancora ben visibile all'orizzonte, anche se ombre scure solcano il cielo.

 

 

 
Free Joomla Templates